Ambiente ed Europa, il quarto numero de Il Guastatore

Il quarto numero della rivista diretta da Clemente Ultimo ha come focus la battaglia ecologista, quella vera e con profonde radici nel mondo di “destra”, lontana anni luce dal personaggio di Greta inventato di recente a tavolino.

Il recupero dei pensatori che tanto hanno contributo a formare la nostra area sul tema è affidato agli scritti di Giorgio Ballario, Luigi Iannone e Gennaro Malgieri che si occupano, rispettivamente dei premi Nobel Knut Hamsun e Konrad Lorenz, oltre che del filosofo Roger Scruton.

La discussione si sposta poi sul versante energetico con Mario D’Aniello che tratta del nucleare e i contributi di Filippo Del Monte, per un nuovo sviluppo industriale, Luca Bagatin, che affronta anche il concetto di decrescita felice ed Elena Caracciolo, sul paradigma ecologico in Gregory Batson.

Un estratto dell’ultimo libro di Francesco Giubilei Conservare la natura. Perché l’ambiente è un tema caro alla destra e ai conservatori e il richiamo alla componente rautiana del Msi di Gherardo Marenghi concludono questa parte.

Al centro del volume il ruolo dell’associazione ambientalista Fare Verde con Cristina Di Giorgi che ne tratteggia storia e lotte focalizzandosi sul fondatore Paolo Colli e Luca Lezzi che intervista, sui temi di attualità, l’attuale presidente nazionale Francesco Greco.

Nella seconda parte viene ripreso il dibattito sull’Europa, portato avanti dagli eurodeputati della Lega Antonio Maria Rinaldi e Vicenzo Sofo e dalla collaboratrice della testata Mariangela Cirrincione.

In controcopertina l’aeropoesia di Guido Santulli.

Qui è possibile acquistare il numero o sottoscrivere l’abbonamento.

Redazione

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Torna in alto