Destra e destre nell’era populista

Ieri tutti trumpiani, senza però tralasciare una strizzatina d’occhio a zar Putin, oggi tutti dannunziani. E domani, archiviato il centenario fiumano, a chi si guarderà? Tanti sono i riferimenti della composita galassia dei sovranisti e della destra in Italia. Tanti, spesso confusi, a volte contrastanti tra loro. Insomma, si è alle prese con una realtà in cui non è facile districarsi, decisamente più complessa ed articolata di quella che appare ad un primo, superficiale sguardo.
Salvo, naturalmente, leggere La Repubblica: per il quotidiano progressista non c’è dubbio alcuno, si tratta di fascisti. Occorre aggiungere altro? Via allora con il trito repertorio di allarmi sull’onda nera, sulla deriva estremista, si suoni la grancassa dell’appello alla vigilanza e ad una sana mobilitazione democratica e popolare.

Clemente Ultimo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Torna in alto